Tassa di soggiorno, probabile addio al sistema delle stelle

Al momento la tassa di soggiorno si calcola e si paga, dove è prevista come a Lido di Jesolo, in base al numero di stelle attribuite all’hotel o alla struttura ricettiva in cui si alloggia.

Il ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha annunciato che il suo Ministero sta lavorando ad una revisione dell’imposta, dichiarando che il riferimento alle stelle per il calcolo è uno schema superato.
L’idea di un cambio del meccanismo di calcolo, passando da un costo fisso giornaliero per persona in base alla categoria della struttura ad una percentuale sul costo della camera o dell’alloggio è certamente dovuto all’esigenza di trovare una soluzione al problema dell’ospitalità alternativa, che ovviamente non utilizza il sistema delle stelle.
Il Ministero di Dario Franceschini ha anche anticipato che i proventi della tassa rimodulata in tale modo dovrebbero essere in futuro ripartiti fra i Comuni, che li dovranno utilizzare per finalità legate al turismo ed un fondo nazionale, gestito con la partecipazione di Comuni e Regioni, per la promozione dell’Italia all’estero.

Euro
Euro

Quest’ultima notizia certamente non farà piacere a quei comuni che utilizzano o pensavano di utilizzare l’imposta di soggiorno per finanziare e sostenere l’erogazione dei servizi essenziali.
Federalberghi, nelle prime dichiarazioni, pare favorevole all’adozione di una tassa legata al prezzo in quanto consentirebbe di incorporare automaticamente alcuni parametri oggettivi, spesso difficili da regolamentare e poco comprensibili al turista e renderebbe l’imposta più equa per gli albergatori.

La stessa associazione propone anche di destinare parte del gettito per finanziare il tax credit per le ristrutturazioni alberghiere.
Nessun commento al momento da parte delle altre associazioni di categoria ma poichè sembra che l’imposta di soggiorno non si possa proprio eliminare, pare che la strada sia segnata e presto diremo addio al vecchio sistema di calcolo su base fissa collegato alla categoria e alle stelle per passare ad un calcolo percentuale relazionato al prezzo.

Ad oggi sul sito del comune di Jesolo alla pagina www.comune.jesolo.ve.it/impostadisoggiorno e sul sito dedicato www.jesoloimpostadisoggiorno.it troviamo ancora le tariffe relative all’anno scorso.

Se ne deduce che per il 2016, la tassa di soggiorno dovrebbe rimanere invariata e dovrà essere pagata dai turisti che soggiorneranno dal 01.06 al 30.09 (con le dovute esenzioni riportate nel sito) con il seguente tariffario:

TIPOLOGIA

EURO

ALBERGO/R.T.A.
1 STELLA
0,50
ALBERGO/R.T.A.
2 STELLE
0,60
ALBERGO/R.T.A.
3 STELLE
1,00
ALBERGO/R.T.A.
4 STELLE
1,50
ALBERGO/R.T.A.
5 STELLE
2,00
STRUTTURE RICETTIVE
EXTRALBERGHIERE
(esercizi di affittacamere, appartamenti, attività ricettive in esercizi di ristorazione, attività ricettive a conduzione familiare – bed & breakfast, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, residence, case per ferie, agriturismo, ostelli)
0,60
STRUTTURE RICETTIVE
ALL’APERTO
1 STELLA
(campeggi, villaggi turistici, campeggi di transito)
0,50
STRUTTURE RICETTIVE
ALL’APERTO
2 STELLE
(campeggi, villaggi turistici, campeggi di transito)
0,50
STRUTTURE RICETTIVE
ALL’APERTO
3 STELLE
(campeggi, villaggi turistici, campeggi di transito)
0,60
STRUTTURE RICETTIVE
ALL’APERTO
4 STELLE
(campeggi, villaggi turistici, campeggi di transito)
0,70
STRUTTURE RICETTIVE
ALL’APERTO
5 STELLE
(campeggi, villaggi turistici, campeggi di transito)
0,70
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *